spugna di konjac
I Consigli di Erbe di Sardegna

Spugna di Konjac: un delicato trattamento per il viso

Posted On Giugno 10, 2019 at 11:57 am by / No Comments

Hai mai sentito parlare della spugna di konjac?

Parlo della spugna che nel corso degli ultimi anni è popolare per chi vuole pulire la propria pelle..ma perché? Cos’è esattamente? Che cosa fa? E soprattutto: come si usa?

Innanzitutto scegliere la spugna di Konjac significa:

detergere a fondo i pori della pelle

– rimuovere le cellule morte della pelle (punti neri)

– idratare la pelle e l’equilibrio del pH

– eliminare l’eccesso di sebo

– esfoliare delicatamente


illuminare il tuo viso.

spugna di konjac


Che cos’è una spugna di Konjac?

La spugna proviene dalla radice della pianta porosa asiatica Konjac e agisce come detergente per il viso per eliminare lo sporco e le impurità della pelle. Dal momento che le spugne di konjac sono composte da fibre naturali, non c’è nulla di sintetico. Quindi, sono sicure da usare sulla pelle! La spugna Konjac è stata usata in Giappone come spugna da bagno per i neonati da oltre 100 anni grazie alla sua consistenza morbida.

Le spugne Konjac sono adatte per uomini, donne e neonati. Non hanno alcun ingrediente magico che trasforma la tua pelle in una piccola perla lucida, ma non è proprio il loro scopo:

sono pensate per essere utilizzate come un esfoliante incredibilmente delicato su tutti i tipi di pelle.

La dermatologa Mona Gohara, professoressa associata alla Yale University, ne è entusiasta e afferma: “È difficile trovare un esfoliante che non sia nemmeno un po’ irritante, ma queste spugne sono davvero gentili per la pelle. Lavorano per rimuovere la secchezza del derma lasciando la pelle più luminosa, morbida e liscia”.


Come funziona la spugna Konjac?

La spugna Konjac presenta una caratteristica importante: quando la spugna è satura di acqua, la sua superficie è coperta da uno strato d’acqua. Questo strato d’acqua funge costantemente da tampone alla pelle e lo strato forma una barriera tra la spugna e la pelle. Di conseguenza, la pelle non è mai a diretto contatto con la fibra e non graffierà o danneggerà la pelle anche con un lavaggio più intenso.

Lo strato bagnato è anche leggermente alcalino, quindi funziona bene per neutralizzare lo sporco leggermente acido. Questo strato aiuta ad abbattere i punti neri e la sporcizia, lasciando la pelle fresca e pulita, anche senza l’uso di sapone.


Come usare la spugna Konjac?

Ecco i nostri consigli su come usare la spugna di Konjac:

1) Risciacquare e immergere la spugna Konjac con acqua tiepida fino a completo ammorbidimento ed espansione. Una spugna bagnata si espande di circa una dimensione e mezza, rispetto a quella asciutta. Per il primo utilizzo, la spugna potrebbe richiedere fino a 15 minuti di ammollo fino a quando diventa morbida.

2) Bagnare con acqua calda o tiepida piuttosto che con acqua fredda perché aiuta a rendere più morbida la consistenza della spugna. In alternativa, combinala con il tuo detergente preferito per rendere la spugna ancora più morbida e creare una schiuma ricca per un’esperienza incredibilmente terapeutica.

3) Massaggiare delicatamente il viso con la spugna partendo dal centro del viso ed estendersi verso l’esterno in direzione verso l’alto. Questo produce un effetto lifting per modellare il viso per una silhouette più snella. In alternativa, massaggiare delicatamente il viso con la spugna in movimento circolare. Evita sfregamenti intensi sulle zone colpite da acne e intorno alla zona degli occhi.


Come prenderti cura della tua spugna Konjac?

Ecco alcuni consigli su compre prenderti cura della spugna:

1) Risciacquare la spugna con acqua pulita. Usando mani pulite, premi delicatamente la spugna tra i palmi per drenare l’acqua. NON torcere, stirare o premere la spugna troppo forte in quanto potrebbe danneggiarsi. Se hai unghie lunghe, per favore non schiacciare / spingere la spugna troppo forte in quanto potrebbe strapparsi.

2) Appendere la spugna in una zona ben ventilata per asciugarla. Non esporre la spugna alla luce diretta del sole e non lasciare la spugna in un luogo umido come il bagno.

3) Se ben conservata la spugna può durare un paio di mesi.


Anche nel nostro Laboratorio siamo convinte della sua efficacia e abbiamo deciso di includerla nel nostro listino.
Cliccando qui sotto potrai accedere alla scheda del prodotto.



Lascia un commento